Diciamo spesso che ci piace fare mobili che non passino mai di moda, che anzi attraversino le mode restando sempre attuali. Questo non vuol dire non avere un occhio di riguardo per le tendenze del mondo dell’arredamento. Non solo siamo attenti a ciò che detta il mercato, ma ancora di più a ciò che i nostri clienti apprezzano di quel mercato. E spesso ci capita di dare anche dei consigli di interior design che esulano dalla costruzione del mobile in sé, passando per l’illuminazione, i complementi d’arredo e i tessuti da abbinare alle nostre creazioni.

Tendenze arredo 2019: i materiali di cui non puoi fare a meno

Ci sono due tendenze forti che sono iniziate nel 2018 e saranno ancora più presenti nel prossimo anno. Da una parte abbiamo una presenza dominante dei materiali naturali, lavorati o grezzi, come legno e pietre. Dall’altra tocchi di luce in complementi e dettagli dorati e in ottone, spesso importanti e di grande carattere.

Pietre grezze e a vista

In questa spinta verso un ritorno alla natura, alla semplicità, ritroviamo la pietra grezza come elemento decorativo molto importante. All’interno di una casa rustica o di un contesto industrial una parete con pietre a vista è da sola un elemento di grande presenza che deve essere valorizzata al meglio e abbinata ad un arredamento di carattere.

Noi spesso inseriamo le pietre a vista decorative nei nostri modelli come potente contrasto tra lusso e natura. I nostri inserti diventano così dei veri e propri quadri in camera da letto o in soggiorno. Linee semplici, dritte, quasi dure che giocano con le curve.

Il ritorno del legno

Complice l’esplosione dello stile nordico, il legno torna ad essere il protagonista indiscusso delle nostre case. Le sue venature, i suoi nodi, le sue essenze tornano a raccontare le loro storie anche in modo nuovo.

Il legno in realtà non se n’è mai andato, ovviamente, ma le sue lavorazioni, oggi tendono a dargli ancora più risalto, anche nella sua estrema semplicità, con un design essenziale, minimalista ma funzionale. L’abbinamento bianco/legno naturale è un binomio che sposa comfort e bellezza, luce e armonia

L’opulenza di oro e ottone

È stato un trend di tendenza degli ultimi due anni, ma tutto fa pensare che anche il 2019 guarderà al luccichìo dell’oro e al brillare più opaco ma di grande forza dell’ottone. Il metallo ha preso possesso del mondo dei complementi d’arredo e dell’illuminazione caratterizzandoli in uno stile tra il lussuoso e l’urban chic, soprattutto nelle tinte più calde dell’oro giallo e rosa, dell’ottone e del rame.

Una lampada in rame e dettagli dorati, dosati con attenzione e senza esagerare, accostati a legni pregiati e lavorazioni artigianali regalano un ambiente caldo e accogliente con un tocco di raffinatezza e di gusto.

Tendenze arredo 2019: i colori che ci aspettano

Tra metalli dorati e trasparenze cosa ci aspetta per il nuovo anno secondo l’Istituto Pantone? 72 colori destinati al settore dell’home decor e del design d’interni che ci travolgeranno.

Le palette di colore presentate da Pantone per il prossimo anno sono decisamente in controtendenza rispetto agli anni passati. Colori intensi, vivaci, spesso difficili ma incredibilmente affascinanti popoleranno le nostre case.

Cravings ha un sapore orientale e speziati con il rosso, l’arancio, il viola scuro per approdare al verde prato, una palette dedicata al cibo e al desiderio (Butterum, Cappuccino, Chili Pepper, Flamingo, Grass Green e Cayenne sono alcuni tra i colori inclusi nella palette Cravings 2019.)

Classico invece ha un’anima intramontabile di colori che non sentono il passare del tempo, appunto classici ed eleganti, sarà questa la palette più utilizzata nell’interior design con toni come il Caramello, il Blu grigio chic, il Cigno bianco, il rosso bordeaux, il caviale nero e oro (Tra i colori della palette Classico 2019 troviamo Deep Teal, Apricot Brandy, Grey Flannel, White Swan and Caviar.)

In genere le palette presentate dall’Istituto Pantone per il 2019 (Meanderings, Syncopated, Paradoxical, Musings, Cherish, Proximity) parlano di fusione, di allegria, di commistione tra stili, culture, stili di vita. Un tripudio di colori importanti e per niente scontati, a volte non facili da accostare

E per chi volesse rimanere su uno stile più classico e una palette non impegnativa? I colori del deserto non passano mai di moda, è il modo di abbinarli che fa la differenza. Toni del beige, dell’arancio, del marrone, uniti a tocchi di colore intensi, dal blu al rosso al verde come contrasto in alcuni punti strategici della stanza. È un modo per accogliere le tendenze, utilizzando come toni principali colori che non tramontano mai, non stancano e si adattano a molti stili differenti.

Pronto ad affrontare le tendenze in modo nuovo? Fissa un appuntamento in studio con i nostri arredatori e progettiamo la tua casa, proprio come la vuoi tu.

Leave a Reply